Confronto tra Biorisonanze

0

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Cinese tradizionale, Francese, Tedesco, Spagnolo, Croato, Greco, Ungherese, Indonesiano, Portoghese, Brasile, Rumeno

bioresonance bicom rayonex medtronic kindling comparisonLa Biorisonanza è una delle più antiche modalità di trattamento elettrico, sviluppata quasi 50 anni fa in Germania. Uno dei principi della tecnologia della biorisonanza che non è cambiato dai suoi inizi è che ci sono frequenze dannose nel corpo che possono essere neutralizzate e nutrite attraverso una frequenza inversa che torna al corpo … proprio come oggi le cuffie riducono il rumore del lavoro.Tuttavia questo presupposto indiscusso ha molti difetti. Primo che nessuno ha mai visto o mostrato una frequenza elettrica riproducibile, anche con gli oscilloscopi più sensibili. I produttori di solito spiegano questo dicendo che queste vibrazioni elettriche sono troppo sottili e sono immerse nel rumore elettrico che è nel nostro ambiente … ci chiediamo: “Come è possibile che si possa lavorare con qualcosa che non possiamo nemmeno misurare?” Secondo la stessa teoria le frequenze naturali inverse, se esistono, sono molto discutibili. L’inversione della temperatura, della pressione alta, dell’acidità dello stomaco e così via … Sappiamo tutti che quando accade una cosa del genere si fa più danno che aiuto. Tuttavia dobbiamo renderci conto che la filosofia della biorisonanza viene da quel presupposto allopatico che fu formalizzato mentre l’allopatia era al suo apice, quindi parlare di frequenze invertite era semplicemente normale. Molti trattamenti con la biorisonanza tuttavia hanno buoni risultati che abbiamo capito e seguito con Inergetix come ad esempio il noto effetto benefico della terapia con la frequenza elettrica. Inergetix è andato un passo avanti e ha sviluppato un sistema che nei campioni di segnali elettrici generati da cuore, cervello, muscoli e, in generale, da tutte le parti del corpo, li amplifica, li converte non come segnali elettrici ma in luce e in un modello di frequenza magnetica e fornisce gli applicatori per alimentare queste energie al cliente in un modo diverso rispetto alla biorisonanza tradizionale che non può dimostrare ciò con le apparecchiature di collaudo elettrico generiche cosa che invece può essere fatta con il sistema CoRe, ma soprattutto questi segnali sono sensibili a tutti coloro che eseguono il trattamento. Quando confrontiamo i dispositivi chiediamo al produttore di visualizzare con un semplice volt-metro o oscilloscopio un segnale che è in realtà creato e chiediamo come differenzia le frequenze “buone” da quelle nocive frequenze “nocive”. Ecco una pagina che ho fatto 10 anni fa – e che non ha avuto bisogno di modifiche come se nulla di significativo fosse cambiato http://www.energy-medicine.info/bioresonance-mora-bicom.html

Share.

About Author

Leave A Reply