Spiegazione BBR

0

Questo post è disponibile anche in: Inglese, Cinese tradizionale, Francese, Tedesco, Spagnolo, Croato, Greco, Ungherese, Indonesiano, Portoghese, Brasile, Rumeno

Bioresonance LaesEr BBR System
La biorisonanza è stata usata come terapia complementare da 40 anni. Gli approcci tradizioni hanno dato buoni risultati ma mancava un metodo di lavoro che fosse comprovato per la scienza consolidata e non è stato in grado di dimostrare le eventuali energie che lavorano sul corpo con gli strumenti convenzionali. La Bioresonance-LaesEr funziona con l’ultima e convenzionale tecnologia di misurazione dei segnali elettrici del corpo del paziente, e li inverte facoltativamente, amplifica o modula informazioni secondarie o le frequenze e li invia indietro al corpo del paziente. I processi coinvolti sono misurabili in qualsiasi punto e le energie che vengono alimentate sono sensibili. Non è più necessario utilizzare il concetto non provato e non verificato come “energie sottili” per spiegare il meccanismo di funzionamento. Inoltre la Bioresonance-LaesEr ha le seguenti utili aggiunte 1. Rilevazione Biofield – questo permette di misurare la relativa estensione del Biocampo. Questo non è mai stato verificabile prima dalla tecnologia convenzionale in modo riproducibile. Il Biocampo di persone differenti può essere comparato, ed è possibile mostrare l’effetto che ha sulle differenti posture e gesti, così come anche ai relativi cambiamenti di stato energetico momentaneo. Anche le frequenze legate al feedback  del Biocampo possono essere registrate o immediatamente distribuite ai pazienti collegati: http://energetic-medicine.com/modality/biofield/ 2. Amplificazione del segnale – i segnali possono essere amplificati selettivamente fino a diverse centinaia di migliaia di volte e ciò rende possibile la letture di frequenze anche da punti energicamente molto deboli o isolati, come ad esempio i piedi. L’amplificazione corretta può essere facilmente controllata tramite la barra LED di sinistra. 3. Modulazione della Frequenza del Cliente – è possibile con un segnale esterno che può essere fornito dal software di base o di un file MP3 registrato. Ciò significa che il segnale alimentato al cliente è composto sul suo modello di frequenza come vettore e sulle informazioni sulla frequenza della guarigione. La proporzione dei 2 segnali è regolabile con la manopola centrale in qualsiasi proporzione desiderata. Questa combinazione di terapie basata sulla frequenza e sul biofeedback aumenta la ricettività delle frequenze di guarigione e permette di usare frequenze che entrare nel corpo senza avere una reazione immunitaria energetica. Questo è facilmente verificabile con tensioni da 1 Volt che si fanno sentire sensibilmente con forza.  4. Modalità diagnostica – permette di vedere i segnali elettro cardiaci nonché altri segnali elettrici dal corpo del cliente sia sul pannello LED o tramite il monitor del computer collegato o renderli disponibili in altri formati. 5. Informazioni sul Substrato – ciò è possibile tramite un sistema integrato che genera campi magnetici che sono misurabili, anche nella sostanza. Qualsiasi substrato che contiene particelle magnetizzate è in grado di essere utilizzato per memorizzare il cliente e/o frequenze di guarigione. Quando si utilizzano liquidi è consigliabile aggiungere qualche goccia di minerali colloidali per questo scopo.  6. Inversione dei segnali del cliente – è possibile e crea ciò che noi chiamiamo un trattamento di biorisonanza energetica allopatica. Proprio come con la terapia allopatica a base di droga, questa è spesso vissuta come più violenta, può tuttavia essere curativa se la patologia del paziente indica stagnazione o resistenza. Tuttavia la modalità iniziale di trattamento che è univoco per la Bioresonance-LaesEr è la modalità “omeopatia energetica” in cui il segnale del cliente ritorna semplicemente amplificato o invariato. Questo modalità rassicura il paziente in quanto è spesso vissuto come un’affermazione di sé e conduce spesso ad uno stato quasi meditativo con una maggiore consapevolezza di sé. 7. Monitoraggio – dei segnali amplificati che vengono utilizzati per il trattamento o per informazioni magnetiche e ciò è possibile con un’uscita sul retro che permette la registrazione tramite qualsiasi registratore audio o visualizzarlo con un oscilloscopio convenzionale. Inoltre il sistema CoRe si basa sul concetto di DLE, Dynamic Labile Equilibrium, come principio principale. La vita deve essere vissuta tra polarità – se si esclude la polarità, la malattia metterà radici – per lo stesso motivo abbiamo due occhi e due metà del cervello. Nel Bioresonance LaesEr questo principio è integrato e possiamo applicare segnali elettrici, magnetici e leggeri sempre con 2 canali dove il C1 (barra di sinistra e la manopola sinistra) esercita esclusivamente il segnale del cliente che C2 (barra di destra LED e pomello centrale) trasporta come segnale sul cliente modulato da una sorgente esterna. (Per la terapia Biofeedback con segnale del cliente solo la manopola del centro funziona come un multi sintonizzatore per l’intensità del segnale se l’elettrodo positivo è collegato al Ch2 del Health Integrator). 8.La Terapia Magnetica –  con frequenze specifiche del cliente è possibile se gli applicatori sono collegati qui. Si tratta di un approccio nuovo e unico per utilizzare frequenze magnetiche in un anello di retroazione – che consente al proprio modello di frequenza personale di essere utilizzato per la terapia magnetica invece di frequenze selettive che sono state preziose in singoli casi. Anche qui la biorisonanza LaesEr ha un grande e nuovo potenziale di guarigione. Offriamo una vasta scelta di applicatori magnetici: http://www.energy-medicine.info/magnetotherapy.html 9. La Terapia Rife – ora è possibile anche con il sistema di biorisonanza LaesEr e questo porta un grande miglioramento a questa terapia già di successo dove la frequenza del cliente è usata come vettore. Questo unisce l’idea centrale dell’omeopatia che dice che il sistema informativo del cliente è reso più aperto alle informazioni quando si comunica in un linguaggio personale (modello di frequenza) – “Principio Similimum” – e resisterà meno con energiche reazioni immunitarie. In realtà, si può vedere nel fatto che segnali a partire da 9 Volt sono solitamente rilevati come molto forti e che 3 Volt è ciò che è generalmente considerato confortevole. Tutti gli altri TENS e sistemi Rife funzionano con tensioni molto più elevate e sono tuttora difficilmente percepiti con il corpo che diventa “insensibile”, come reazione immunitaria di un segnale esterno. 10.Light Therapy è possibile con i nostri applicatori visibili sul pad rosso e LED infrarosso: http://www.informationenergymedicine-academy.com/new-infrared-led-applicator/ la Light Therapy è molto efficace se aggiunta alla terapia elettrica soprattutto per i problemi della pelle, come pure la tensione nei tessuti superficiali. L’esperienza con la mente e le macchine è aumentata in modo esponenziale se la nostra mente e i risonatori sono utilizzati come la spia che lampeggia con il battito cardiaco e come modello elettrico del corpo. 11. Laser-Light Output – applicatore in fibra di vetro in fase di sviluppo che consentirà alla Biorisonanza con frequenze specifiche del cliente di essere effettuata sui punti di agopuntura.

Share.

About Author

Leave A Reply

Anti-spam: complete the task